Comments ( 3 )

  • Bea

    Ciao Elvio!
    Sono d’accordo: siamo responsabili e spesso siamo giudici implacabili di noi stessi.
    Ma io credo in un’esistenza tranquilla 😉
    Al prossimo Spiraglio!! 🙂

  • Il Fante Arcobaleno

    Ciao Elvio, molto interessante il tuo articolo. concordo soprattutto con il concetto di “sono io che creo il mondo in cui vivo e sono io il responsabile della mia creazione”: è da un po’ che me ne sto rendendo conto nella pratica quotidiana. E le nostre relazioni non sono da meno: se impariamo a guardarle senza giudizio capiamo che esse sono uno specchio in cui possiamo osservarci per conoscere quegli aspetti di noi che non riusciamo a vedere e che ci hanno spinto verso quella persona. Abbiamo un bisogno viscerale di conoscere noi stessi, di comprenderci e di accoglierci, soprattutto nelle nostre fragilità. Se impariamo a fare questo le nostre relazioni saranno più salutari e mature. grazie mille!

  • Elvio Rocchi

    Proprio così, le relazioni sono una vera e propria scuola che ci permette di conoscerci: l’altro, attraverso i suoi comportamenti, finirà prima o poi per mostrarci lati oscuri di noi, che fatichiamo a riconoscere, e quindi ad accettare.
    Se per caso volessi approfondire questo argomento, ovvero, il fatto che “l’esterno è interno”, che siamo noi a creare la nostra realtà, ti consiglio questo post:
    https://spiraglidiluce.org/2016/10/31/che-tu-creda-di-farcela-o-meno-avrai-comunque-ragione/
    C’è poi uno spiraglio dedicato alla legge di risonanza, e quello lo trovi qui:
    https://spiraglidiluce.org/2015/07/29/legge-di-risonanza-o-attrazione/
    Grazie a te per il bel commento, ciao!

Lascia un commento